GRANDI LETTRICI CRESCONO a cura di Silvana Ferrari

 



Letizia Muratori

Come se niente fosse



Adelphi 2012 euro 15

recensione di Silvana Ferrari


Una prova di scrittura in cui l'autrice mette a nudo i meccanismi attraverso cui un romanzo nasce, viene rielaborato, letto, criticato e poi magari riscritto. Un modo per rendere chi legge partecipe del processo di scrittura, ma non solo. C'entra anche la così detta ispirazione, il processo di costruzione delle trame e la creazione dei personaggi, oltre che il dilemma fra il partire da sé, puntando sull'autobiografico o l'utilizzare esperienze altrui in altre realtà.
La protagonista, scrittrice di romanzi, è in piena crisi d'ispirazione e si dibatte in cerca di una soluzione fra i consigli della sua editor, che le propone di procedere ad una totale riscrittura e reimpostazione della trama dell'opera a cui sta lavorando, e la fedele Giacinta, sua lettrice personale nonché quasi parente e amica di vecchia data, che la incita invece a proseguire in quello che già sta producendo.
Fra trasmissioni radio domenicali di novità librarie e corsi, inusuali, di lettura tenuti come docente al suo ristretto gruppo di amiche e conoscenti - a cui partecipano anche sorella e nipote -, sopportati ed entrambi subiti per sbarcare il lunario, la nostra scrittrice si arrovella, con un forte senso autocritico ma anche con uno sguardo decisamente ironico, sulla sua poco organizzata esistenza, perseverando però nella ricerca dell'ispirazione creatrice di quel fantomatico romanzo in grado di dare senso alla sua professione e anche alla sua vita.
Sarà nel racconto scritto in una notte, liberatorio di un'esperienza tenuta nascosta nel profondo e mai rivelata dagli stessi protagonisti che riuscirà finalmente a trovare il ritmo e le parole da tempo inutilmente e faticosamente cercate.


Letizia Muratori sa come le parole possono tessere trame, creare personaggi - che in questo caso sono personagge - e situazioni, esprimere stati d'animo, sentimenti e esperienze che segnano le esistenze ma anche capovolgere a sorpresa certe soluzioni che sembrano inizialmente, a chi legge, forse ovvie.

 

15 ottobre 2012

 

O