GRANDI LETTRICI CRESCONO a cura di Silvana Ferrari

 



Mary Gaitskill


Oggi sono tua

Einaudi 2012 - euro 20.00


Mary Gaitskill


Veronica

Nutrimenti 2012 - euro 18.00

recensione di Silvana Ferrari


Oggi sono tua è un'antologia che presenta una selezione di racconti delle tre raccolte della scrittrice americana Mary Gaitskill: Bad Behaviour del 1988, Because They Wanted To del 1997 e Don't Cry del 2009.
Nei racconti e nel romanzo Veronica sono evidenti i riferimenti autobiografici. Come riportato nelle interviste rilasciate in coincidenza dell'uscita delle due opere, pubblicate in Italia solo ora - il romanzo, del 2005, fu finalista al National Book Award e al National Book Critics Circle Award -, la scrittrice svela anche gli aspetti più difficili e dolorosi della sua esperienza giovanile.
Andata via di casa a sedici anni, fra i vari lavori per mantenersi ha fatto la prostituta e la spogliarellista nei locali notturni: i saltuari impieghi nelle redazioni dei giornali e delle riviste non le garantivano sufficiente danaro per potersi dedicare con più tempo alla sua passione di sempre, la scrittura. Con l'uscita di Bad Behaviour, aveva 34 anni, la sua vita cambia: ottiene la docenza in college prestigiosi, collabora alle più accreditate riviste letterarie, conquista l'attenzione della critica ed è candidata a numerosi premi letterari.
Dai personaggi, così acutamente e freddamente descritti nei racconti, emerge un universo di umiliazioni, di degrado affettivo e personale, di crudeltà: quelle fisiche per lo più immaginate che praticate, mentre quelle psicologiche sembrano essere il terreno in cui gli esseri umani mettono le loro radici.
Alcuni racconti sono folgoranti e restano nella memoria per la capacità di aprire e indagare nelle pieghe più o meno nascoste dei sentimenti, dei pensieri più privati, delle passioni più meschine e dei desideri di potere e dominio sessuale che muovono gli intricatissimi rapporti fra donne e uomini. Il tutto in un'apparente atmosfera di normalità, dove la vita continua a macinare solitudini, miserie e artificiose rappresentazioni di sé e degli altri che nascondono paure profonde, emozioni destabilizzanti: tutto ciò che sta lì sotto che forse è meglio non scoprire come dice Veronica alla sua amica Alison, 'qualcosa che un giorno ti dispiacerà aver visto.' Ma è nelle corde della scrittrice narrare le molte forme che assumiamo dentro di noi mentre 'il tempo apre il suo logoro sipario' e queste rappresentazioni non si imparano al college o nei corsi di scrittura.
Forse più illuminanti dell suo immaginario e della sua scrittura sono i racconti della prima e seconda raccolta come Un weekend romantico in cui i giochi sessuali di una coppia si materializzano nel modello del sadismo - molto immaginato - da parte dell'uomo e del masochismo per la donna, anch'esso più pensato che praticato. Segretaria, da cui è stato tratto anche un film di successo, Secretary, svela i trattamenti sadici e le umiliazioni che un datore di lavoro impone ad una giovane segretaria che si licenzia non prima di aver scoperto parti di sé molto segrete e nascoste. In La ragazza dell'aereo un uomo di colpo ha coscienza di aver partecipato da ragazzo ad uno stupro di gruppo che, per buona pace di sé e dei suoi amici, era stato fatto passare per un festino fra adolescenti.
Ma spostandosi alle relazioni familiari e ai legami di amicizia l'analisi resta sempre acutamente interessata agli intrecci di sentimenti, alle proiezioni reciproche, alle aspettative, al crollo di fantasie di normalità e di costruzioni psicologiche, come in Papino buono e caro, Eden e Consolazione.
Nei racconti come nel romanzo Mary Gatskill costruisce un universo di donne e di adolescenti inquiete, vitali, desiderose di prendere a piene mani dalle possibili esperienze che agitavano fra gli settanta e ottanta la vita intellettuale e mondana di New York e di Los Angeles, muovendosi fuori dagli schemi familiari e della moralità corrente. Vite che inseguono sogni grandiosi di realizzazione di sé, che si perdono poi nei vicoli e nei sentieri secondari di esistenze sfruttate e manipolate da altri, e che inseguono amori segnati dall'umiliazione e dalla malattia.
Veronica racconta questa esperienza attraverso Alison, la voce narrante, ora quarantenne, che in un flusso di coscienza lungo un giorno e con continui spostamenti spaziali e temporali ripercorre la propria vita e l'incontro e l'amicizia con Veronica. Due donne diversissime per aspetto, età, esperienze di vita, di lavoro, desideri e passioni comprese quelle sessuali, ma affamate di esserci nel grande giro della vita che per Veronica finisce nella sofferenza della malattia, l'Aids contratta dal suo amante bisessuale che solo alla fine le dice di essere infetto.
Le due opere sono un grande esercizio di scrittura, lucida e densa, che raggiunge, in alcune pagine, alti livelli di liricità e di intensità oltre che mostrare un mondo ed un epoca di illusioni inseguite e percorse fuggendo da vite meschine e chiuse, ribellandosi ai destini imposti e ritrovando alla fine quel senso dell'umano che sembrava nel vorticare di esperienze e incontri totalmente perduto.

 

17 dicembre 2012

 

O