GRANDI LETTRICI CRESCONO a cura di Silvana Ferrari

 



Xiaolu Guo


20 Frammenti di gioventù vorace

Metropoli d'Asia - 2015 - euro 12.50

recensione di Silvana Ferrari

.

In venti capitoli o frammenti, come richiamato dal titolo, preceduti da foto scattate dalla stessa scrittrice, sono raccontati alcuni momenti della vita della protagonista Fenfang Wang, nata nel 1980 in un paesino della campagna cinese, così sperduto da non avere collocazione nelle carte geografiche e da cui è fuggita per estrema e abissale noia all'età di 17 anni per approdare a Pechino.
Scritti in prima persona, i frammenti sono un insieme di vivaci e caustiche riflessioni, di ironiche e spietate narrazioni del proprio vissuto quotidiano, dei suoi incontri, degli amori e degli abbandoni e formano un quadro sorprendente della realtà giovanile, e non solo, della grande e caotica metropoli cinese.
Secondo Fenfang la sua gioventù è iniziata a 21 anni, quando dopo aver vagato fra una serie di insulsi lavori come donna delle pulizie in un ostello, operaia di fabbrica e spazza cinema, riesce ad essere assunta negli Studios di Pechino come comparsa. Sente che finalmente per lei si aprono le porte del luccicante mondo del cinema - sua grande passione insieme alla musica rock e alla letteratura americana - e di un futuro che finalmente l'avrebbe tolta dalla vita di 'patata dolce dimenticata dentro la terra scura' - come quelle che si coltivano nel suo paesino.
Ha una storia con Xiaolin, un assistente di produzione con cui convive per tre anni, insieme alla sua numerosa famiglia - padre, madre, due sorelle, la nonna, tre animali - in un minuscolo monolocale. Tra loro il romanticismo era pari a zero, del resto tale parola in cinese non esiste.
Poi ci sarà Ben uno studente di Boston e un nuovo appartamento da sola, anche se colonizzato da file di scarafaggi e sotto lo strettissimo controllo del Comitato dei residenti. Nonostante le perquisizioni e le minacce della polizia sulla sua condotta 'individualista', altri traslochi in altri condomini con altri Comitati dei residenti e la piatta attività senza prospettive di comparsa di terzo livello, è comunque determinata a voler diventare una autentica pechinese. Vuole che la sua vita sia frenetica come lo è quella della città in cui vive, vuole stare al passo dei cambiamenti che quotidianamente avverte attorno a lei, e vuole anche capire se stessa e le ragioni delle sue relazioni poco felici con gli uomini. Sente di vivere continue trasformazioni, fasi di passaggio di cui a malapena prende coscienza.
La scrittura di una sceneggiatura con al centro un uomo comune che vive una vita povera di venditore ambulante, le sue traversie, i piccoli maneggi per sbarcare il lunario e l'amore infelice per una prostituta Li Li, sarà il mezzo per prendere materialmente in mano la sua vita e mettere a fuoco i suoi desideri.
Montato come un film, il romanzo di Xiaolu Guo, che nella vita è anche una filmmaker di successo, diplomatasi presso la Beijiing Film Academy, e i cui film sono selezionati nei più prestigiosi festival del mondo, racconta un percorso che in parte è stato anche il suo.
Come Fenfang, l'autrice è arrivata a Pechino dalla campagna, spinta e affascinata dalla tumultuosa vita della capitale e dalle molteplici possibilità di avvicinare la cultura occidentale che solo lì sentiva circolare insieme ai fermenti e le trasformazioni culturali in atto.
Nel romanzo è citata in una sola riga la manifestazione del 1989 di Piazza Tienanmen, ma la sua riflessione sugli anni Ottanta in Cina si riflette nel romanzo ben più profondamente di quella sola citazione.

Nata nel 1973 in un villaggio della Cina Meridionale è autrice di numerose opere di cui solo due tradotte in italiano: Frammenti di gioventù vorace e La Cina sono io (edizioni Metropoli d'Asia) entrambi presentati nell'ultimo Salone del Libro di Torino nel maggio 2015 nella sezione Lingua Madre. Come dicevo è altresì una talentuosa regista con film selezionati ai Festival di Venezia, Locarno, Toronto. Vive a Londra dal 2002. E' entrata nel 2013 nel Granta's Best of Young British Novelist, la lista stilata dalla rivista inglese Granta che nomina le scrittrici e gli scrittori più innovativi dell'anno.


8 gennaio 2016

 

O