Leggere e/o Guardare (a cura di Marcella Busacca)

 

Capolavori da scoprire
La collezione Borromeo al Museo Poldi Pezzoli

di Ugo Siciliano

In questi mesi gli amanti della pittura hanno l'opportunità di visitare una selezione piccola, ma straordinariamente bella, di opere provenienti dalla collezione costituita tra la fine del Settecento e i primi decenni dell'Ottocento da Gilberto V Borromeo. Le opere erano collocate nel palazzo della famiglia che si trovava al centro di Milano, ma , durante la seconda guerra mondiale, erano state trasferite nella residenza dei Borromeo all'Isola Bella, sul lago Maggiore dove sono rimaste perché palazzo Borromeo è stato bombardato e ricostruito nel dopoguerra da altri proprietari. Ora il Museo Poldi Pezzoli espone il meglio di questa straordinaria raccolta, quasi tutte pitture del rinascimento lombardo. Sono esposte opere del Bramantino (San Giovanni Evangelista a Patmos), Gianpietrino (Sofonisba, Didone), Borgognone (Madonna col bambini, il Redentore), Luini (L'Adorazione dei Magi ed una magnifica Susanna e i vecchioni), Foppa (Annunciazione). Bellissimi i ritratti di Boltraffio, Mazzola , de Conti e di un collaboratore di R. van der Weyden. Completa la rassegna una raccolta di autografi comprendente testi di Michelangelo ed altri artisti famosi.
I visitatori di questa mostra, che chiude il 9/4/2007, avranno la possibilità di visitare la collezione permanente del museo e confrontare due ricche collezioni di aristocratici amanti delle belle arti e generosi nell'offrirle alla fruizione pubblica.

23 gennaio 2007