Leggere e/o Guardare (a cura di Marcella Busacca)

 

 

Una coppia affiatata nella vita e nell’arte

di Marcella Busacca

Ho incontrato Elena De Simone  e Marcello Siciliano insieme al loro delizioso bambino Manolo, mentre lavoravano a una delle loro opere che si possono definire pittosculture.
 Elena è pittrice e ideatrice di  oggetti di arte applicata.
Marcello è scultore: il suo sogno è di lavorare tra i marmi di Carrara.


Gli eventi della loro vita già intensa, nonostante la giovane età, li ha portati a Roma, in Calabria, terra di origine di Marcello e ora a Sala Consilina, luogo natale di Elena.
E’ un piacere vederli al lavoro. I due disegnano e discutono:l’impegno è rigoroso sia che stiano creando un’opera complessa in cui una scultura di Marcello si fonde si confonde e risalta con e su un dipinto di Elena, sia che debbano predisporre un oggetto insieme al fratello di lei con cui preparano lampadari, cornici,camini, tavoli

e tanti altre opere in cui la loro capacità creativa si fonda con una tecnica artigianale che hanno acquisito nel corso degli anni.
I punti di riferimento delle loro opere sono la pittura metafisica e quella surrealista.

Paesaggi stilizzati e corpi abbozzati, maschere e figure geometriche: colori bianchi, grigi e neri, in cui irrompe qualche volta un rosso sanguigno. I contenuti sono attenti alle problematiche sociali. 
I lavori di arte applicata si ispirano alle tecniche del mosaico, dell’intarsio e recuperano disegni  e linee  del periodo del Liberty e dell’Art Deco.


Il materiale preferito è il marmo.
.
Il loro atelier è a Sala Consilina in via Tressanti

7 maggio 2009