Leggere e/o Guardare (a cura di Marcella Busacca)

 

 

Valerio Castello genio moderno

di Ugo Siciliano

Continuando a valorizzare i suoi pittori, Genova presenta, dopo la grande mostra di Luca Cambiaso, un nuovo artista, Valerio Castello, che ha operato nella prima metà del Seicento.
Fin da ragazzo, Castello cominciò a copiare i disegni del padre, modesto pittore genovese che era morto quando Valerio aveva appena cinque anni. Poi andò a bottega dal pittore Fiasella.
Lo studio del Parmigianino e l'interesse per le opere di Perin del Vaga contribuirono alla formazione di quello stile elegante e moderno che lo caratterizza.
La leggerezza e l'eleganza delle composizioni si uniscono in lui ad una nuova impostazione, viva e brillante del colore mutuata, forse, dalle opere che Van Dyck e Rubens in quel periodo lasciarono a Genova. In alcune opere sono evidenti, inoltre, le influenze del cromatismo veneto.
La mostra, collocata negli ambienti del teatro del Falcone di Palazzo Reale, è divisa in dodici sezioni e comprende, assieme ai suoi capolavori, le opere degli autori da cui trasse ispirazione e quelli della sua bottega. Particolarmente bella è la sezione in cui sono messe a confronto alcune tele che hanno come soggetto il tema della Pietà. Ci sono opere di Van Dick e Procaccini oltre ad una magnifica pietà di Valerio Castello che non sfigura affatto di fronte a quella del più famoso maestro fiammingo.

I rapporti di Castello con Procaccini sono poi analizzati in una sezione specifica che mette in evidenza come, in seguito ad un viaggio a Milano, il nostro Valerio sia stato influenzato dal maestro lombardo.
La mostra si conclude con una raccolta di bozzetti e di disegni, spesso lavori preparatori di opere prodotte per le chiese e per i palazzi genovesi in un periodo in cui la città trasformava in opere d'arte le ricchezze accumulate dai suoi finanzieri e mercanti.
Coloro che vorranno approfondire la conoscenza del pittore potranno visitare i luoghi dove si conservano alcuni affreschi:lo stesso Palazzo Reale e Palazzo Balbi Senarega.


Museo di Palazzo Reale
Teatro del Falcone
Via Balbi 10
Genova
Orario : da martedì a venerdì 9-19 fino al 15 Giugno 2008

25 febbraio 2008