visioni facoltative
a cura di Micaela Mander

 

 

Due grandi donne nella Svizzera Italiana
Opere di Käthe Kollwitz e Marianne Werefkin

Appassionate e appassionati di artiste vissute a cavallo tra Otto e Novecento trovano nel Canton Ticino due luoghi dove poter ammirare un buon numero di fogli della tedesca Käthe Kollwitz (1867-1945) e di dipinti e taccuini della russa Marianne Werefkin (1860-1938). Due vite diverse, certo, ma accomunate dalla ricerca di un'arte vera, che dapprima si esprime per entrambe in un interesse verso le tendenze o i soggetti realistici, e poi si sviluppa in percorsi originali e autonomi che sfiorano il simbolismo e l'espressionismo, senza mai approdare all'astrazione però. Entrambe volevano infatti farsi capire bene da chi guardava le loro opere.
Käthe Kollwitz è uno dei pezzi forti di una splendida collezione, quella messa assieme nel corso di svariati anni di passione da Mario Matasci: Kollwitz è presente nella collezione con i cicli incisi completi, e diversi altri fogli, tra cui alcuni disegni, e impressioni rare.
Mario Matasci ha deciso di dare vita a una Fondazione che porti il nome di famiglia e permetta di non dispedere un notevole patrimonio, fiore all'occhiello del Ticino, che spazia da dipinti di Filippo Franzoni, a opere di Chighine, Morlotti, Tino Repetto, Francese, e molti altri, Werefkin compresa. Per permettere a un maggior numero di persone di godere di questo patrimonio, Mario Matasci ha inoltre allargato il proprio spazio espositivo, che originariamente corrispondeva alla Galleria ospitata negli spazi dell'azienda di famiglia a Tenero, e ha così dato vita, due anni or sono, al Deposito, enorme "museo" in località Riazzino dove opere di grandi dimensioni finalmente respirano, e dove un'intera sala espone a rotazione i fogli di Kollwitz.

Marianne Werefkin è una figura molto amata in Ticino, dal momento che trascorse l'ultima parte della sua vita ad Ascona, contribuendo, tra le altre cose, a dare vita al Museo che tuttora costituisce un punto di riferimento per la città.

Il Museo ospita, tra le altre, la Fondazione intitolata all'artista di origine russa, allieva di Iljia Repin, e poi tra i fondatori del Cavaliere Azzurro a Monaco, assieme a Kandinskij, Jawlenskij e Gabriele Münter, e conserva perciò 90 dipinti e 170 taccuini di Werefkin.



Al momento, nelle sale del Museo è possibile visitare l'interessante esposizione dedicata agli anni di formazione di Marianne Werefkin: compito di un istituzione museale è anche quello di promuovere progetti di ricerca, e il Museo di Ascona, assieme alla Galleria Tretyakov di Mosca, ha dato vita a una rassegna che, attraverso inediti e dipinti rari, inquadra meglio i primi anni e le prime ricerche di Werefkin.


Da non perdere.

                                                                                     micaela mander

Abbiamo parlato di:

. Fondazione Matasci per l'arte
Il Deposito. Collezione d'arte Matasci
Riazzino, Svizzera
Aperto tutte le domeniche dalle 14 alle 17, o su appuntamento telefonico
tel. 0041 91 840 90 60 oppure 0041 078 601 60 24
arte@matasci.com

.ARTISTI RUSSI TRA OTTO E NOVECENTO
Gli anni di formazione di Marianne Werefkin
Fino AL 31 LUGLIO 2011
Ascona (CH), Museo Comunale d’Arte Moderna, via Borgo 34.
Orari: dal martedì al sabato, 10-12; 15-18
domenica e festivi: 10.30-12.30; 13.30-17
lunedì chiuso
Informazioni: tel. +41 (0)91 759 81 40
museo@ascona.ch
Sito internet: http://www.museoascona.ch

 

10 luglio 2011

 

 

O