Visioni facoltative

a cura di Micaela Mander

 



Tra il 1967 e il 2002 la poetessa polacca Wislawa Szymborska tiene una rubrica dal titolo Letture facoltative, in cui divaga attorno a libri letti: non di recensioni si tratta, ma di brevi feuilletton che hanno nel libro di volta in volta selezionato l'argomento centrale, oppure lo spunto per abbandonarsi "a fuggevoli associazioni di idee". Senza la pretesa di paragonarmi a lei, prendo spunto dal titolo, volendo non recensire, ma semplicemente sottoporre al lettore poche parole su certe artiste che ho avuto modo di conoscere, girovagando per mostre, leggendo libri, navigando in internet. Per il gusto di approfondire, e di condividere con altri un'impressione, un moto di curiosità, una sensazione di piacere, una complicità intellettuale. (Micaela Mander)

- PassaggIO in India

- Il sacro secondo Stefania

- La Grande Madre

- Paula Modersohn-Becker

- D come Design

- Non solo muse

- Passioni d'amore

- Girls in uniform

- Due grandi donne nella Svizzera Italiana

- Spazio Morris: grinta e magia

- Il Tempo e la sua pelle

- La monaca di Monza e le sue compagne di sventura

-La pazzia: il dio folle di Yvonne De Rosa

- L'anno scorso II

- Marta Sesana

- L'anno scorso I - Anna Faroqhi

- Amare riflessioni